Cenni Storici

La storia di una Città passa  attraverso la storia di quanti si sono succeduti alla sua guida.
In questo spazio vogliamo ripercorrere la successione dal “Secreto” (Sindaco) ai giurati dal 1614 al 1618.
Alcuni brevi cenni storici doverosi, per capire quello che succede in quegli anni nella nostra Sicilia. Il periodo compreso tra il 1817 e il 1860 segna il tentativo riformatore avviato da Ferfinando I Re delle “Due Sicilie” e la rottura con l’ancien regime, ma se da un lato si aboliscono tutti i diritti angarici che le popolazioni pagano ai rispettivi proprietari terrieri ; dall’altro viene data la possibilità di affrancarsi da tale provvedimento. Questo stato di cose comporta un’abolizione della feudalità più nell’ambito del diritto che nella sostanza ; poi considerando anche il fatto che a gestire tale passaggio sia un’elite di Intendenti e Decurioni si capisce come la riforma del 1817 non trova un’ immediata attuazione. Quindi l’Isola viene divisa in sette valli minori o province divise a sua volta in distretti, circondari, comuni e villaggi ; il Comune di Vittoria appartiene alla provincia di Noto (fino al 1837 provincia di Siracusa). L’organo esecutivo è composto dall’Intendente che rappresenta il potere regio, da un segretario generale, da un consiglio d’intendenza ed una segreteria ; i comuni sono sotto la tutela del’Intendente e sono rappresentati dal Decurionato eletto sulla base di terne di “Elegibili” proposte dall’Intendente, dal sottointendente e dal Luogotenente generale. Le liste degli “Elegibili” è formata dai notabili e dalla borghesia locale che di fatto ha pieni poteri politici, infatti è il “Decurionato” (consiglio comunale) che propone le imposte ed i modi per riscuoterle, discute sul bilancio e delibera sugli affari di pubblica utilità.
Con l’Unità d’Italia (1860) la suddivisione in provincie e circondari stabilita dal decreto Rattazzi è estesa all’intera penisola , mentre Siracusa torna ad essere capoluogo.

Dal 1946 in poi i sindaci e le giunte furono eletti dal Consiglio Comunale tra i consiglieri di maggioranza. Questo fino al 1993, quando la Regione Siciliana promulgò la legge per l’elezione diretta del primo cittadino che, a sua volta, sceglie la Giunta.
Il primo sindaco di Vittoria eletto direttamente dal popolo fu Giovanni Lucifora (dicembre 1993)

P.E.C. Istituzionale

pec

Accesso alla mail

Auto-email-replies-_featured@2x

Uffici

Via N. Bixio, 34, 97019 Vittoria RG

Codice fiscale 82000830883

P.Iva 00804320885

Area riservata